Sei in: Costruzioni > Metodologie costruttive > Sicurezza sul lavoro > La patente a punti in Edilizia per qualificare le ...
Costruzioni

La patente a punti in Edilizia per qualificare le imprese

Il punteggio della patente professionale, comprensivo del valore attribuito inizialmente, verrà segnato in un apposito riquadro DURC, il quale assume la funzione di attestato per la patente professionale. I punti decurtati sono reintegrabili frequentando appositi corsi di formazione
di Giovanni Pivetta
13 dicembre 2013

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato

Trattamento dei dati
Ai sensi della legge 675/96, con la sottoscrizione del presente modulo di iscrizione si acconsente al trattamento dei dati personali. I dati acquisiti verranno trattati con la massima riservatezza e per le sole esigenze legate all'adempimento del servizio richiesto. Titolare dei dati è Habitalia, Via Quintino Sella 28/B, 20900 Monza, Monza Brianza.
http://www.habitat-italia.it/costruzioni/13-12-2013/news/patente-punti-edilizia-per-qualificare-le-imprese/
Testo unico sicurezza, Dlgs 81/2008 (articolo 6, comma 8, lettera g)
Contrarie all'istituzione della patente a punti in edilizia Confartigianato e Aniem

Senza patente non puoi guidare le opere pubbliche
Con riferimento al settore edile il regolamento individua le modalità di attribuzione alle imprese e ai lavoratori autonomi operanti nel settore di un punteggio iniziale che consenta la verifica dell’idoneità delle imprese e dei lavoratori autonomi a operare in edilizia in condizioni che garantiscano la salute e sicurezza degli operatori, le casuali e le modalità delle eventuali decurtazioni del punteggio iniziale e quelle della attribuzione di nuovi punteggi in caso di decurtazione. Le imprese del settore edile prive del punteggio iniziale non possono svolgere attività di appalto, subappalto o somministrazione o mediante contratto d’opera o che rientrino tra quelle di cui al Titolo IV del d.lgs. 81/2008.

Il punteggio della patente professionale, comprensivo del valore attribuito inizialmente, verrà segnato in un apposito riquadro DURC, il quale assume la funzione di attestato per la patente professionale.

Bozza del regolamento per la qualificazione delle imprese
Il Regolamento prevede l’istituzione di un documento denominato patente a punti quale requisito essenziale per operare in vari settori economici tra cui quello edile.
Per ottenere il documento l’impresa dovrà presentare domanda presso la sezione speciale dell’edilizia, istituita presso la Camera di Commercio competente.
La Sezione ha 10 giorni di tempo per rilasciare il documento o rifiutare, motivando, l’iscrizione. In caso di ritardo l’impresa può cominciare a operare in via provvisoria fino all’ottenimento – o al diniego motivato – del documento.
La patente viene rilasciata “in automatico” a imprese e lavoratori autonomi in possesso di qualificazione Soa e già iscritti alle Camere di commercio con Durc regolare. Il punteggio della patente verrà segnato in un apposito riquadro del Durc, il quale assumerà anche la funzione di attestato per la patente professionale.

Requisiti per l’iscrizione alla sezione speciale dell’edilizia
Per l’iscrizione, le aziende dovranno possedere i seguenti requisiti:
• iscrizione alla Camera di Commercio e DURC in regola;
• nomina di un responsabile tecnico in possesso delle adeguate competenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
• possesso delle idonee competenze sulla salute e sicurezza sul lavoro per i lavoratori autonomi;
• assenza di procedimenti in corso per l’applicazione delle misure di prevenzione né condanne definitive per aver commesso reati quali riciclaggio, insolvenza fraudolenza o usura;
• possesso di adeguata attrezzatura tecnica e formazione sull’utilizzo;
• valore minimo dell’attrezzatura tecnica pari a 30.000 € per le imprese e 15.000 € per i lavoratori autonomi.

La Sezione Speciale per l’edilizia, istituita presso le Camere di Commercio, verificherà i requisiti e rilascerà la patente a punti, già comprensiva del punteggio iniziale, entro 10 giorni dal ricevimento della domanda o comunicherà il diniego.

Il punteggio diminuisce nel caso di sanzioni per violazioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L’azzeramento del punteggio sulla patente oltre a impedire la partecipazione agli appalti pubblici e l’ottenimento di incentivi e contributi da parte dello Stato è considerata “causa ostativa” al rilascio dello stesso Durc.

Imprese già iscritte o che non posseggono il Soa
Alle imprese o ai lavoratori autonomi che alla data di pubblicazione del decreto sono già iscritti alla Camera di Commercio e posseggono l’attestazione SOA viene rilasciata la patente professionale, purché siano in regola con i requisiti per il rilascio del DURC ai sensi del D.M. 24 ottobre 2007.

Alle imprese o ai lavoratori autonomi che non posseggono l’attestazione SOA viene rilasciata la patente professionale, purché siano in possesso dei requisiti di qualificazione e in regola con i requisiti per il rilascio del DURC ai sensi del D.M. 24 ottobre 2007.
Leggi anche Patente agli impiantisti? No grazie!

COMMENTA L'ARTICOLO
«La patente a punti in Edilizia per qualificare le imprese»

È presente 1 commento
  1. Celso

    Complimenti. Un altro passo verso una concreta cultura della Sicurezza Ambiente Lavoro. Dalla qualità del materiale da costruzione alla qualità professionale. DURC + spazio anche patente formazione sicurezza!! Ok.. e complimenti. http://www.aifos.it

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *