Sei in: Condominio > Vita in condominio > Prostituzione in Condominio ….. che fare con...
Condominio

Prostituzione in Condominio ….. che fare con l’inquilina “squillo”

“Libera puttana in libero edificio”, se il contratto è in regola e non è morosa la puoi cacciare dal Condominio solo a colpi di esposti che dimostrino la turbativa del decoro e della moralità
di Redazione
12 Dicembre 2013

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato

Trattamento dei dati
Ai sensi della legge 675/96, con la sottoscrizione del presente modulo di iscrizione si acconsente al trattamento dei dati personali. I dati acquisiti verranno trattati con la massima riservatezza e per le sole esigenze legate all'adempimento del servizio richiesto. Titolare dei dati è Habitalia, Via Quintino Sella 28/B, 20900 Monza, Monza Brianza.
http://www.habitat-italia.it/condominio/12-12-2013/news/prostituzione-condominio-che-linquilina-squillo/
Prostituzione condominiale

Un evento mediatico di proporzioni immense, quello del condominio che votasse all’unanimità per “Libera puttana in libero edificio”, magari trova una sponsor per rifare la facciata. Comunque, il progetto governativo ha questo dato certo: definitivo accreditamento sociale della disputa condominiale, sdoganamento della mesta pratica e assunzione nell’Olimpo dei luoghi della neo modernità.
Poi, finirà così: piuttosto che la zoccola, rimettiamo la gettoniera nell’ascensore…

Non sconvolgetevi, poteva e potrebbe essere una news quella citata nell’apertura, ma è solo l’estratto di un divertente articolo del Foglio Quotidiano … In vista svolta erotica per le assemblee di condominio che faceva riferimento al disegno di legge dell’ex ministro Carfagna – che puntava pure ai clienti – mirando a far sparire le prostitute e i trans dalle strade. Facciano pure in casa, se devono (e naturalmente se vogliono). E qui, la questione che poteva e potrebbe rendere appassionanti la grigie adunate condominiali.

Dicevamo potrebbe in quanto ciclicamente ogni governo prova a regolamentare economicamente per rimpinguare le casse dello Stato la professione di “Bocca di Rosa”. Vi rammentiamo che la prostituzione non è reato. È reato lo sfruttamento e l’adescamento cioè mostrare le gambe per strada alle due di notte oppure tenere le ragazze a ore in una casa. Pertando la singola prostituta/o che esercita a casa senza protettore non commette reato e non può essere accusata di niente. E allora potete seguire la via dell’assemblea ma con attenzione perché nel regolamento del condominio vi dovrebbe essere anche il divieto di aprire studi medici, agenzie o studi professionali, vedi regolamento contrattuale e sentenze sul condominio della Corte di Cassazione,
che comportano lo stesso via vai altrimenti è discriminazione.

E a meno che il proprietario non sia a conoscenza dell’attività di meretricio e perseguibile per favoreggiamento della prostituzione la prostituta non può essere cacciata. Se il contratto dice tot anni a tot prezzo, registrato e cedolarizzato, mbeh non si può fare nulla. L’amministratore di un condominio può convocare una assemblea con il seguente ordine del giorno il seguente punto: integrazione regolamento di Condominio per divieto della prostituzione.

TURBATIVA DEL DECORO E DELLA MORALITÀ
La modifica è accordabile con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la meta del valore delle tabelle millesimali, motivazione: è una questione di decoro dello stabile e del vincolo di destinazione degli appartamenti. Impugnabile, ma per le ragazze dell’Olgettina è stato fatto.

E allora come si fa a cacciare trans e prostitute dal Condominio?
Ce lo racconta Condominioweb.com, in questo video dall’altisonante titolo
La prostituzione in condominio, che cosa fare se una condomina si prostituisce … soluzione al problema … diventare clienti! Da non credere!!!

COMMENTA L'ARTICOLO
«Prostituzione in Condominio ….. che fare con l’inquilina “squillo”»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.